durga-727064_1920

Durga Navaratri

Quest’anno Durga Navaratri è dal 17 al 25 ottobre

Le celebrazioni durano nove giorni, in onore delle nove manifestazioni di Durga, e si svolgono in commemorazione della vittoria di Durga su Mahishasura, il mitico demone con la testa di bufalo. Il ricercatore spirituale, nella sua pratica, divide il Navaratri in tre periodi di tre giorni per adorare i diversi aspetti della Dea Suprema, che delineano i passaggi dell’evoluzione dell’uomo dallo stato di individualità allo stato della realizzazione del divino.

I primi tre giorni ci rivolgiamo all’energia di Kali (Dea della Distruzione e del Rinnovamento, consorte di Shiva). Invochiamo Kali perchè vinca sui nostri vizi e sugli aspetti più bassi della nostra natura. Le chiediamo protezione per la stabilità della nostra sadhana. In questi giorni possiamo smontare le abitudini negative con il sostegno di Kali.

  1. facciamo qualcosa crediamo difficile
  2. rinunciamo a una cosa che ci piace
  3. parliamo solo se utile e necessario

Nei successivi tre giorni, una volta che riusciamo a sconfiggere le negatività e a spezzare le vecchie abitudini, il passo successivo consiste nel costruire le qualità positive che andranno a rimpiazzare quelle negative eliminate. Questo lato gradevole della pratica è simboleggiato dall’adorazione di Lakshmi, la Dea della Prosperità, consorte di Vishnu. Lakshmi concede ai suoi devoti inesauribile ricchezza divina, amore, gentilezza, devozione, pazienza, sopportazione, carità e via dicendo. Tali qualità non si possono ottenere dall’esterno, ma devono essere sviluppate interiormente invocando la Dea nei nostri cuori. Se lo sviluppo delle qualità positive non viene compiuto con la massima sincerità, le vecchie tendenze  finiranno inesorabilmente per rialzare la testa. Pertanto, questo passaggio della pratica spirituale ha la stessa importanza del precedente.

Quando il praticante riesce a sradicare le tendenze negative e a sviluppare le pure, divine qualità satviche, si pone nella condizione di conseguire la saggezza divina. Gli ultimi tre giorni di Navaratri sono perciò consacrati all’adorazione di Sarasvati, Dea della Saggezza, consorte di Brahma. Ella dona la conoscenza del Supremo, del suono mistico e quindi la piena conoscenza del Sé. In questo periodo, riceviamo istruzioni divine circa il modo migliore di far uso delle risorse che ci vengono inviate. Si tratta di imparare a servirsi con il massimo di efficienza e consapevolezza di tutto quello che abbiamo.

Il decimo giorno, Vijaya Dasami, rappresenta il trionfante risveglio dell’individuo alla Realizzazione del Sé, che si ottiene per mezzo della discesa della Conoscenza, possibile solo con la Grazia della Madre. Si celebra dunque la vittoria, il conseguimento dell’obiettivo, il riconoscimento della nostra eterna identità con lo Spirito Supremo.

Oltre a questo, però, ciascun giorno del Navaratri è dedicato a un particolare aspetto della Madre Divina, i Nava Durga  (nove nomi di Durga)

Shailaputrī
verde,Dea come Natura, il suo pianeta è la Luna e il suo chakra mūlādhāra
Brahmachāriī
indaco, rappresenta la Devozione, il suo pianeta è Marte e il suo chakra svādhiṣṭhāna
Chandraghaṇṭā
rosa, rappresenta la Bellezza, il suo pianeta è Venere il suo chakra maṇipūra
Giorno 4 – Kuśamāṇḍā
viola, rappresenta l’inizio, il suo pianeta è il Sole e il suo chakra anāhata
Giorno 5 – Skandamātā
giallo, rappresenta il l’impegno e il duro lavoro, il suo pianeta è  Mercurio e il suo chakra viśuddha
Giorno 6 – Kātyāyanī
arancione, rappresenta il coraggio, il suo pianeta è Giove e il suo chakra ājñā
Giorno 7 – Kālarātrī
blu, rappresenta l’Illusione, il suo pianeta è Saturno e il suo chakra sahasrāra
Giorno 8 – Mahāgaurī
rosso, rappresenta la purezza, il suo pianeta è il Nodo Lunare Nord Rahu e il suo chakra è l’ottavo, sopra la corona della testa
Giorno 9 –  Siddhidātrī
grigio, rappresenta ciò che viene concesso, è associata al Nodo Lunare Sud Ketu e all’ultimo chakra al di sopra della corona

Molte persone osservano digiuno o fanno pooja / Sadhana il giorno di Amavasya (giorno di luna nuova) nel calendario indù. È uno dei giorni preferiti di Devi, quindi un giorno speciale per adorarla.
Amavasya non è adatto per alcun lavoro di buon auspicio.

  • 15 novembre 2020, domenica
    Kartika Amavasya
    Margashirsha, Krishna Amavasya
    Inizio – 14:17, 14 novembre
    Termina – 10:36, 15 novembre
  • 14 dicembre 2020, lunedì
    Darsha Amavasya
    Margashirsha Amavasya
    Pausha, Krishna Amavasya
    Inizia – 00:44, 14 dicembre
    Termina – 21:46, 14 dicembre

Devi Prayer

Ma Amba Lalitha Devi
Parashakti Sundari
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Mahamaye Mangale
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Mahakali Bhairavi
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Mahalakshmi Vaishnavi
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Ma Sarasvati Brahmi
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Durga Devi Shankari
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Uma Parvati Shive
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Ma Bhavani Ambike
Namastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Annapurna Lakshmi Ma
Namastasyai Namastasyai Namastasya Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Kamala Katyayani
Namastastasyai Namastasyai Namastasyai Namo Namah

Ma Amba Lalitha Devi
Tvam Tripura Sundari
Namastasyai Namastasyai Namastasya Namo Namah

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email