Fare Yoga: alcune premesse

La disciplina dello Yoga ci offre una serie di tecniche e modelli per liberarci dalla sofferenza e risvegliare la coscienza e le nostre capacità assopite.

Come?

Fare Yoga coinvolge corpo, mante e respiro in processo di fusione consapevole. Tramite le asanas iniziamo ad accordare questi tre aspetti.

Le asanas inducono una maggiore consapevolezza del corpo e della sua condizione, che si unisce al controllo del respiro e all’esercizio della concentrazione.

La pratica consente di superare gradualmente limiti e resistenza del corpo, rinforza le articolazioni migliorando l’elasticità di nervi e muscoli.

Il metodo da applicare in ogni posizione è la ricerca della tensione senza sforzo, seguita dal rilassamento consapevole.

Shtira sukham asanam

L’asana è stabile e comoda / solida e piacevole

Tutto questo avviene nel corpo, apparentemente. In realtà ci permette di fare esperienza di tutto quello che siamo, oltre il corpo fisico.

In particolare, una sequenza completa e integrale come Le 18 Posture di Rilassamento e Ringiovanimento ha una serie di benefici, verificabili, a più livelli.

Il primo effetto è quello di un rilassamento generale, seguito da un senso di benessere dato da un maggiore equilibrio di corpo e metabolismo. Vengono eliminate gradualmente le tossine dal corpo fisico, dal corpo sottile e dalla mente. Questo permette di raggiungere gradualmente lo stato di meditazione che passa attraverso l’immobilità di corpo e mente.

Questo processo ha degli effetti ancora più profondi, poiché risveglia la coscienza e le facoltà latenti in ogni uno di noi. Ci permette di sviluppare il distacco dalle influenze esterne, che lascia spazio alla consapevolezza della nostra natura divina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *