Yoga in gravidanza

“La gravidanza è il più grande dei privilegi. Uno stato di grazia. È la più profonda esperienza per  una donna.” Fredrick Leboyer

Si deve al Dott. Leboyer L’introduzione nel mondo occidentale moderno di un nuovo modo di intendere il parto. I suoi libri “Nascita senza violenza” e “Mani amorevoli” hanno rivoluzionato l’idea di preparazione al parto.

Lo scoperta della filosofia yoga l’ha portato a conoscere il suo maestro, che non gli insegnò alcuna posizione. Ma grazie a lui comprese che le tensioni del corpo sono riflessi delle tensioni nella mente e questa considerazione lo porto a studiare le asana con B.K.S Iyengar, che al tempo insegnava in occidente. Fu rapito dal fatto che Iyengar insegnava anche future madre. Volò a Poona, in India, e scoprì che la stessa figlia del maestro era incinta e praticava yoga al nono mese di gravidanza. Continua a leggere Yoga in gravidanza

Liberazione dalle cause di tutte le sofferenze

“Il raja yoga è quella scienza dell’essere che consente di dissipare il dolore e l’ignoranza, portando alla conoscenza del Sé più profondo, attraverso pratiche di vita e di meditazione sperimentate da millenni.”

La scienza dello Yoga è basata sulla liberazione dalle cause di tutte le sofferenze (Klesa) ed è praticata per la conoscenza di Sé e per raggiungere l’illuminazione, la realizzazione e la libertà. Per lo yogi avanzato, la libertà è più importante dell’illuminazione. La libertà è ritenuta da tutti gli illuminati superiore ad ogni ricchezza, ciò nonostante la libertà è possibile solo nella sua stessa dimensione.

Continua a leggere Liberazione dalle cause di tutte le sofferenze

L’Albero dello Yoga

Nel corso dei secoli i discorsi sullo yoga sono stati affrontati in modi diversi a seconda dei periodi storici, delle zone geografiche, delle influenze culturali. Se prendiamo come riferimento il sistema dell’Astanga Yoga, possiamo rintracciare in che modo le varie pratiche legate a questa disciplina hanno dato vita ai diversi percorsi evolutivi conosciuti oggi come le varie forme di yoga.
Sebbene oggi prevalga una forte diversificazione, la pratica integrale di questa disciplina riunisce tutti gli aspetti in uno stile di vita che li comprende tutti. Continua a leggere L’Albero dello Yoga

Babaji Kriya Yoga

La pratica del Babaji Kriya Yoga ci offre innumerevoli benefici e soprattutto porta uno stato di pace ed equanimità prezioso nella nostra vita quotidiana.

Il Kriya Yoga di Babaji è una scienza pratica che integra e collega tutte le dimensioni del nostro essere e può trasformare radicalmente la nostra vita.

Questa tradizione e queste tecniche provengono direttamente dai siddha, i maestri di Siva Yoga, e sono state riportate in vita in questa era moderna da un grande yogi indiano; Babaji Nagaraj. La pratica regolare rivitalizzerà il corpo, migliorerà la salute ed equilibrerà le emozioni. La mente e l’intelletto diventano chiari e potenti, i sensi e le percezioni sono più nitidi. Continua a leggere Babaji Kriya Yoga

Durga Devi: rimozione delle miserie della vita

Om Mata ▿ Om Kali ▾ Durga Devi ▿ Namo Namaha
Shakti Kundalini Jagadumbe Mata

Intorno agli equinozi di primavera e autunno si celebra la Madre Divina nelle festività di Chaitra o Vasantha Navaratri . “Nava-ratri” significa letteralmente “nove notti”. Si osserva questa festività due volte l’anno in concomitanza con gli equinozi, all’inizio dell’estate e di nuovo all’inizio dell’inverno.

In molte tradizioni queste due fasi dell’anno corrispondono a festività di vario tipo. Sono occasioni di ringraziare il potere divino che mantiene in equilibrio dinamico i cambiamenti nella natura e dell’universo.
In queste fasi, anche i corpi e le menti delle persone subiscono un cambiamento considerevole, quindi invochiamo il potere divino che ci sostiene per mantenere il nostro equilibrio fisico e mentale. Continua a leggere Durga Devi: rimozione delle miserie della vita

Yoga e alchimia interiore

Yoga e alchimia interiore
[ 7 sessioni di pratiche Yoga per i centri energetici ]

Sessioni di approfondimento pratico e teorico per inquadrare il senso profondo delle pratiche Yoga come strumenti di trasformazione personale.

Ogni incontro ha un tema singolo, con dispensa ed esecizi da fare a casa.
È possibile frequentare lezione singola o fare il percoso completo.

Richiedi le dispense degli incontri già fatti (contributo 35€) qui.

Mercoledì 19.30 – 21.30
Sala Polifunzionale
Villa Tasca – Brembate

Prossime date: 10 Gennaio / 14 Febbraio / 14 Marzo / 11 Aprile 2018

⤳ Asana e chakras
⤳ Il sistema sottile: nadi, adharas, koshas
⤳ La circolazione del Prana
⤳ Kundalini: la coscienza che risiede in ognuno di noi
⤳ Tecniche per sviluppare la concentrazione

Iscrizione



Chakra, loto e simbologia dell’evoluzione

I chakra sono centri che collegano il corpo fisico a quello sottile, sede della nostra energia più profonda.

Il corpo fisico e il corpo sottile (emozioni, pensieri, percezioni, stati di coscienza) formano un insieme. Questi due corpi sono collegati a livello dei chakra.

Agendo sul corpo fisico si produrrà un effetto su quello sottile e viceversa.

Uno squilibrio a livello di un chakra determina uno squilibrio d’energia nei relativi organi, o aree del corpo.

I chakra vengono assimilati al Loto, questo perché benché esso nasca da acque stagnanti e putrescenti, dà origine ad un fiore bellissimo e candido, perciò è considerato un simbolo di purezza: nato dal fango ma non macchiato da esso.

Nella simbologia indiana le acque stagnanti rappresentano il caos primordiale e il loto che da esse sorge rappresenta l’elevazione spirituale.

Ogni “loto”, ha un numero particolare di petali, un particolare Yantra (forma geometrica), un mantra ed è associato ad un elemento (tattva).

Usiamo spesso queste forme, nelle dispense per gli studenti, nei libri o articoli che scriviamo, nei nostri siti e blogs, per i volantini dei nostri corsi o eventi.

Ecco alcuni di quelli che piacciono a me^^

Simboli dei chakra in acquerello

Chakra Yantra lineari

Set di 14 simboli dei chakras, vettoriali

Collezione di 24 simboli, per tutti gli usi

Simboli dei chakra e loto, acquerello

Gli stadi della pratica

La pratica Yoga si basa su struttura che la colloca ben oltre ogni tipo di attività fisica. Il corpo è una porta di accesso verso lo sviluppo e l’integrazione di tutte le parti che ci compongono.

Asana

Concentrazione sulla forma esterna. In fasi su tecniche allineamento con istruzioni dettagliate. Lo studente porta il corpo in tensione con sforzo consapevole e con coscienza e sensibilità lavora con il corpo e le sue limitazioni. La mente superiore individua e colma le debolezze fisiche del corpo. La postura è mantenuta con fermezza e partecipazione attiva di tutti i muscoli.

Pranayama

Produce i poli opposti di tensione rilassamento, porta il respiro nella postura. Usa il flusso di Prana con cosciente consapevolezza e regolamenta il flusso del respiro che entra ed esce, sincronizzato con il movimento e continuo, senza pausa fra inspiro ed espiro. Continua a leggere Gli stadi della pratica

Fare Yoga: alcune premesse

La disciplina dello Yoga ci offre una serie di tecniche e modelli per liberarci dalla sofferenza e risvegliare la coscienza e le nostre capacità assopite.

Come?

Fare Yoga coinvolge corpo, mante e respiro in processo di fusione consapevole. Tramite le asanas iniziamo ad accordare questi tre aspetti.

Le asanas inducono una maggiore consapevolezza del corpo e della sua condizione, che si unisce al controllo del respiro e all’esercizio della concentrazione.

La pratica consente di superare gradualmente limiti e resistenza del corpo, rinforza le articolazioni migliorando l’elasticità di nervi e muscoli.

Il metodo da applicare in ogni posizione è la ricerca della tensione senza sforzo, seguita dal rilassamento consapevole.

Shtira sukham asanam

L’asana è stabile e comoda / solida e piacevole

Tutto questo avviene nel corpo, apparentemente. In realtà ci permette di fare esperienza di tutto quello che siamo, oltre il corpo fisico.

In particolare, una sequenza completa e integrale come Le 18 Posture di Rilassamento e Ringiovanimento ha una serie di benefici, verificabili, a più livelli.

Il primo effetto è quello di un rilassamento generale, seguito da un senso di benessere dato da un maggiore equilibrio di corpo e metabolismo. Vengono eliminate gradualmente le tossine dal corpo fisico, dal corpo sottile e dalla mente. Questo permette di raggiungere gradualmente lo stato di meditazione che passa attraverso l’immobilità di corpo e mente.

Questo processo ha degli effetti ancora più profondi, poiché risveglia la coscienza e le facoltà latenti in ogni uno di noi. Ci permette di sviluppare il distacco dalle influenze esterne, che lascia spazio alla consapevolezza della nostra natura divina.

Gayatri Mantra

Il Gayatri é una preghiera rivolta all’Intelligenza Universale.
Il suo scopo é quello di accendere il potere del discernimento per permettere all’uomo di analizzarsi e di rendersi conto della sua natura divina.

GAYA vuol dire Essere e insegna la Verità, il principio della vita. E’ necessario accostarsi a questo mantra con dovuta umiltà, reverenza, fede ed amore.
La Gayatri ha anche tre nomi: Gayatri, Savitri e Saraswati.

Gayatri rappresenta i sensi, Savitri è l’energia vitale o prana, ed è il simbolo della verità. Saraswati è la dea del linguaggio e dell’insegnamento, il simbolo della chiarezza intellettuale. Continua a leggere Gayatri Mantra